I premiati della 6a edizione della consegna di borse di studio a ingegneri dell’università di Brescia

Gli attestati ed i premi sono stati consegnati da Rosella Streparava in rappresentanza della famiglia Streparava e da Mirella Sardini in rappresentanza della società IMA.

– di Raffaella Antinori –

(Coordinatrice Servizio Promozione e Pubblicità SOFIMU srl)     

Le imprese al fianco del territorio per l’alta formazione.
Serata di festa al Rotary Club Brescia Franciacorta che, in occasione della propria conviviale, ha ospitato la cerimonia di consegna della sesta edizione delle borse di studio offerte dalla famiglia Streparava in ricordo del Cav. del Lav. Gino Streparava, fondatore della omonima azienda, e dallo stesso Rotary Club Brescia Franciacorta, alle quali si affiancano dallo scorso anno anche le borse di studio messe a disposizione dalla società IMA spa di Palazzolo, in ricordo del sig. Giacomo Cattaneo, e anche in questo caso dal Rotary Club Brescia Franciacorta.
Sei in tutto i premi, destinati ad alcuni studenti particolarmente meritevoli della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Brescia, ragazzi che si sono distinti, per curriculum e votazioni conseguite, in seguito ad apposito Bando.
La consegna delle borse di studio è avvenuta alla presenza del Magnifico Rettore dell’Università, prof. MAURIZIO TIRA, e del Presidente dell’Associazione Industriale Bresciana, dott. GIUSEPPE PASINI.
Nel suo intervento il prof. Tira ha sottolineato che l’Università degli Studi di Brescia è un Ateneo di qualità in grado di offrire formazione ad alto livello anche perché radicato in un territorio ricco di opportunità economiche. Per questo ha rimarcato l’importanza di potenziare le convenzioni con le imprese, così da incrementare le opportunità di tirocinio e di accompagnamento degli studenti dall’ Università al mondo del lavoro. E in questa prospettiva ha evidenziato la costituzione di un tavolo di consultazione con l’Associazione Industriale Bresciana per verificare/studiare la collocazione lavorativa nel territorio nei prossimi 5 anni.
Sulla stessa lunghezza d’onda il Presidente di A.I.B. Giuseppe Pasini, il quale ha ricordato che una Università di qualità diventa motore di sviluppo capace di assumere le sfide di quella che a livello globale è chiamata industria 4.0, processo che dovrà portare alla produzione industriale del tutto automatizzata. Pasini ha in questa prospettiva invitato gli studenti a non temere la “digitalizzazione” ed ha confermato la stretta collaborazione con l’Università ed in generale con tutto il mondo della formazione.
Il Bando ha raccolto 76 domande di partecipazione vagliate dalla Commissione preposta, composta dai Prof. ri Rodolfo Faglia e Emilio Sardini per l’Università degli Studi di Brescia, dal Presidente della Streparava s.p.a. Pier Luigi Streparava , dal sig. Mattia Bertoli in rappresentanza della società IMA S.P.A., e dall’ ing. Massimo Buizza in qualità di Presidente del Rotary Club Brescia Franciacorta.
La Commissione, dopo aver valutato la documentazione presentata da ciascun candidato, attenendosi ai parametri riportati dal bando ha indicato quali vincitori gli studenti:
Laurea di Primo livello: MARCELLO DOMENIGHINI.
Per il secondo anno della Laurea Magistrale: ANDREA PIZZOCOLO e MATTIA QUARESMINI (borse offerte in ricordo del” Cav. del Lav. Streparava”).
Laurea di Primo livello: MICHELE FRANCESCHETTI.
Per il primo anno della Laurea Magistrale: MARCO CADEI e MICHELE SCHIAVO (Borse offerte in ricordo di “Giacomo Cattaneo” della società IMA).
Gli attestati ed i premi sono stati consegnati da Rosella Streparava in rappresentanza della famiglia Streparava e da Mirella Sardini in rappresentanza della società IMA.
Al termine della serata Il Presidente del Rotary Massimo Buizza ha espresso parole di auguri agli studenti per una fortunata carriera.