Tecnologia “Panasonic Tawer”, ideale per la saldatura di miscelatori per vernici.

Grazie al processo Panasonic SP-MAG sono state eliminate le riprese manuali post saldatura finalizzate alla rimozione delle proiezioni.

L’azienda cliente di Roboteco (nella foto la “squadra” di dirigenti e tecnici), specializzata nella subfornitura di componenti metallici, è gestita da tre giovani e dinamici fratelli esponenti della terza generazione alla guida dell’azienda di famiglia. Al fine di migliorare la qualità estetica dei cordoni di saldatura, eliminare ogni tipo di proiezione e ridurre le deformazioni causate dall’elevato apporto termico, hanno deciso di investire in una cella di saldatura con tecnologia Panasonic Tawers.

Il robot mod. TL1800WG è sospeso su via di corsa ad asse sincronizzato al fine di aumentare l’area di lavoro. Tre stazioni consentono di tenere a disposizione diversi mascheraggi così da abbattere il tempo di riattrezzaggio dime dando la possibilità di saldare lotti di poche unità. Completa il sistema, la possibilità di saldare con il processo Tawers Tig con apporto di filo freddo ampliando così la gamma delle soluzioni offerte.

L’impianto ha sostituito una tecnologia di saldatura robotizzata convenzionale e ha permesso di dimezzare il tempo di produzione di miscelatori per vernici.

Grazie al processo Panasonic SP-MAG sono state eliminate le riprese manuali post saldatura finalizzate alla rimozione delle proiezioni.

Ulteriori informazioni:

www.roboteco-italargon.it