lunedì, 6 Dicembre 2021

Laserline a Schweisstec 2021: nuove soluzioni digitalizzate multi-spot per la saldatura e la brasatura

Lo specialista dei laser a diodi Laserline presenterà a Schweisstec 2021 la nuova fase di sviluppo delle sue soluzioni laser digitali per le architetture di processo Industry 4.0. Oltre alle sorgenti del raggio, ora è possibile programmare, controllare e monitorare digitalmente anche le ottiche di elaborazione con moduli multi-spot, sviluppate appositamente per le applicazioni di giunzione. Ciò consente l’ottimizzazione dei processi di saldatura e saldatura industriale e supporta la piena integrazione dei sistemi laser in una gestione dei processi digitalizzata.

A Schweisstec 2021, Laserline presenterà nuovi approcci alla digitalizzazione dei processi di giunzione basati su laser a diodi. Il focus della presenza in fiera è la nuova fase di sviluppo delle soluzioni laser digitali orientate all’Industria 4.0 di Laserline: il controllo digitale dell’ottica di elaborazione con moduli multi-spot. I moduli sviluppati da Laserline in stretta collaborazione con due partner tecnologici consentono di implementare processi di saldatura e saldatura sulla base di geometrie dei punti e distribuzioni di intensità altamente personalizzate, nonché con un’elevata precisione di posizione.

Per la brasatura di lamiere zincate a caldo, ad esempio, è possibile implementare un processo a triplo punto in cui due pre-punti più piccoli rimuovono la zincatura nell’area di giunzione, calmando così il processo di saldatura a lungo termine. Nei processi di saldatura, una configurazione punto in punto in cui un punto interno strettamente focalizzato è sovrapposto a un punto rettangolare più grande può migliorare significativamente la capacità di colmare il divario. In queste e in altre costellazioni, la geometria degli spot, il posizionamento e la distribuzione dell’energia all’interno degli spot possono essere adattati in modo flessibile durante l’esecuzione del processo.

Il controllo digitale dell’ottica del modulo presentato allo Schweisstec ottimizza ulteriormente l’uso della tecnologia multi-spot e allo stesso tempo supporta la piena integrazione di laser e ottica in un sistema di controllo digitale. Come per le sorgenti di raggi, questa integrazione e controllo è reso possibile tramite le interfacce OPC UA e MQTT nell’unità ottica. I parametri spot desiderati possono quindi essere programmati e monitorati per tutte le stazioni nel processo tramite un’unità di controllo digitale centrale. Ciò significa che, tra le altre cose, è disponibile una soluzione Industry 4.0 completa per le linee di produzione nel settore automobilistico, che supporta in modo ottimale la piena integrazione dei sistemi laser nella gestione dei processi digitalizzati. Oltre all’ottica del modulo multi-spot, l’opzione di controllo digitale è disponibile anche per l’ottica zoom Laserline, che apre un significativo potenziale di ottimizzazione per applicazioni a fascio largo, ad esempio nell’indurimento o nel rivestimento.
(comunicato stampa di Laserline GmbH)

Latest article